Indietro
1920x580

Bambini attaccati allo schermo?

Possibili conseguenze: l’allarme di pediatri e psicologi

Tv, smartphone, tablet, pc divorano circa un terzo del nostro tempo da svegli. Ma forse non tutti sanno che il digitale inizia  a entrare nella vita dei bambini dall’età di 4 mesi. Basti pensare che, ancor prima di raggiungere l'età scolare, in Cina e in Occidente un bambino trascorre dalle 4 alle 6 ore al giorno davanti a uno schermo. Ebbene, da molto gli esperti studiano l’impatto della tecnologia digitale sul cervello umano. Perché un’esposizione così massiccia è una sfida neurologica senza precedenti. A offrire un panorama completo sulla tematica è un documentario ora disponibile in streaming su “Arte in italiano” (arte.tv.it).

Con la regia di Raphaël Hitier e coprodotto da ARTE France, Effervescence Doc e Palmyra Films, il documentario fa emergere come - mentre generalmente siano necessari venti anni di ricerca scientifica per dimostrare l'effetto di un nuovo fattore esogeno sul corpo umano - la sovraesposizione agli schermi di bambini e adolescenti stia già mostrando le sue conseguenze.  I pediatri stanno osservando nei bambini piccoli esposti a televisione, smartphone o tablet disturbi comportamentali e dell'apprendimento: frustrazione, rifiuto dei limiti, ritardo del linguaggio. Tra l’altro, nell’adolescenza la dipendenza da videogiochi è patologia riconosciuta dal 2018 dall’OMS. Così Hitier ci guida a vedere che persino i giovani topi, esposti a intensi programmi animati, hanno reazioni anomale. Un viaggio di 52 minuti che permette allo spettatore di incontrare i più grandi specialisti nei campi delle neuroscienze e della dipendenza, come lo psichiatra francese Serge Tisseron, ma anche di immergersi nella vita quotidiana dei giovani videogiocatori adolescenti.

Che ne dite quindi di tornare ai cari Lego? Lego riesce ad integrare la tradizione con un pizzico di… smartphone. Ad esempio, con Lego Movie Maker, si può girare un film! Ma prima bisogna costruire! Si parte dal palcoscenico cinematografico da scegliere tra uno sfondo di Apocalisseburg o del Sistema Sorellare. Si preparano gli oggetti di scena, si pianificano le scene con i personaggi, quindi si posiziona lo smartphone sul supporto appositamente creato e si crea la propria geniale versione di The Lego Movie!

 

lego

Eventi

Spagna e Argentina per rallegrarci le giornate!

Proviamo con la gremolata e gli alfajores

Un monopattino per la mobilità dinamica

Leggero e disponibile a partire da un prezzo fantastico