Indietro
1920x580

Cotone ultrafresh?

Il tuo intimo leggero e naturale per l’estate

Scegliere un intimo fresco e confortevole è il primo passo per risolvere i tanti fastidi dati dai tessuti sintetici, soprattutto durante i mesi caldi.

Durante la stagione estiva le temperature sono più alte e quindi tendiamo a vestirci di meno ricorrendo a capi leggeri e realizzati in fibre naturali. Questi, a differenza dei tessuti sintetici, godono di materiali traspirabili che regolano la sudorazione e non tendono ad appiccicarsi al corpo.

Tra i tessuti ampiamente consigliati emerge il cotone supima, materiale realizzato con delle fibre molto larghe che riesce a conferire comodità e, al tempo stesso, a regalare una piacevole frescura.

Tra gli indumenti raccomandati, soprattutto per quanto riguarda l’intimo, rientrano:

La sottoveste: indumento in voga da sempre in quanto molto leggero, soprattutto se realizzato in cotone supina. In più, permette di poter indossare quegli abiti che da soli sarebbero troppo trasparenti.

Canotte e top intimi: si tratta senza dubbio di quei capi che ogni donna deve possedere in quanto versatili e indossabili su qualunque outfit. Grazie alla loro comodità possono essere utilizzati anche come pigiama oppure nelle giornate più sbarazzine come ad esempio quelle dedicate alla piscina e al mare. Sono particolarmente indicati anche per praticare attività fisica.

Camicia da notte: nella maggior parte dei casi il caldo non si limita a tormentarci solamente durante le ore diurne; anche di notte si possono sfiorare delle temperature elevate che di conseguenza, rendono difficoltoso il sonno. In questo caso, indossare una camicia da notte realizzata con materiali traspiranti e morbidi può essere utile, poiché non solo darà un tocco di stile alle nostre notti, ma potrà aiutarci a facilitare il sonno.

Scopri l’intimo fresco e naturale del mondo Intimissimi.

intimissimi

Eventi

Te la ricordi la salopette?

Da Levi's torna protagonista in versione mini

La doccia non porta via la tua abbronzatura!

Basta che…