Indietro
1920x580

Sosteniamo le api insieme a Slow Food!

E mangiamo un po’ di miele…

Si parla spesso delle api e della importanza che hanno per il nostro ecosistema -e per la nostra vita- gli insetti impollinatori. Se non ci fossero, le stesse coltivazioni sarebbero in pericolo. Per questo, aziende e comunità scientifica si stanno organizzando per preservare queste fondamentali creature.  Il 20 maggio ricorreva la giornata mondiale delle api! E Slow Food ha organizzato il  “Presidio dei mieli di alta montagna alpina”. Questa attività fa parte delle strutture che vengono costituite  dalle comunità di Slow Food per salvare dall’estinzione razze autoctone, varietà di ortaggi e di frutta, pani, formaggi, salumi, dolci tipici e che si impegnano nel tramandare tecniche di produzione e mestieri tradizionali.

Quindi, come possiamo contribuire alla causa? Magari consumando un buon miele italiano (la provenienza è scritta sul vasetto).  Ad esempio, in Sicilia c’è un particolare tipo di ape, nera con le ali più piccole, molto docile e molto produttiva. Non è vero che tutte le api sono gialle e nere. La livrea che normalmente associamo all’ape è in realtà tipica della ape ligustica, l’ape più diffusa in Italia, tanto da essere definita anche ape italiana.

Eventi

Torna il serafino

La maglia con colletto e allacciatura inconfondibili