Indietro

La dieta della luminosità!

Ecco come tornare splendenti

douglas--732
sephora-994

La chiamano dieta della luminosità e serve per far risplendere la pelle. Come? Con i cibi ricchi di carotene. Quindi tutto ciò che è arancione (carote, zucca, patate dolci...) ma anche rosso (peperoni, pomodori) e verde scuro (spinaci!), condito con un olio con il giusto equilibrio di acidi grassi essenziali, come quello di canapa, è un tesoro da consumare rigorosamente crudo. Da aggiungere a pesce ricco di Omega 3, ottimo per l’apporto di vitamina D come sardine, sgombro, salmone. Senza dimenticare di sorseggiare acqua ogni ora, magari aromatizzata, basta che sia senza zucchero! Questo è ciò che va fatto agendo dall’interno.

E all’esterno? Si parte con uno scrub! Shiseido,  suggerisce Waso soft più Cushy  Polisher da massaggiare con i polpastrelli per rimuovere le cellule morte e lo strato di opacità.  In alternativa, si può optare per una maschera fatta in casa con tre cucchiai di miele e il succo di mezzo limone, che ripara, lenisce e leviga la pelle. Per chi ha la pelle grassa, si sostituisce il miele con l’argilla, preferibilmente rosa, che assorbe impurità e sebo in eccesso. Per evitare che la maschera secchi troppo, va risciacquata dopo 10-15 minuti dall’applicazione. Da far seguire, una lozione idratante o un passaggio di dischetto di cotone imbevuto di acqua di rose. Questo ha il compito di rendere l’epidermide compatta e levigata. Una volta fatto ciò, si può procedere con l’illuminante: magari in crema, come Synchro Skin Illuminator, per donare alla pelle un aspetto super-idratato e riposato: va applicato  lungo l’attaccatura dei capelli, sugli zigomi e sul ponte nasale. Si può aggiungere una tenue tonalità rosata su una carnagione chiara, albicocca per un incarnato abbronzato, con un blush come Innerglow CheekPowder, infuso di micro particelle madreperlate che giocano con la luce del sole aggiungendo colore e luminosità!

prof

Eventi

Ispirazione National Geographic

Le sneakers e il famoso bordo giallo…