Giovedì Olistico

Eventi24/01/2019

Tutti i giovedì, dalle 10:30 alle 13:30 e 14:30 alle 18.30, presso il Wellness Point al primo piano.

Prenota il tuo Campus Gratuito presso il Box Informazioni in Piazza Centrale o chiamando il numero 0823 696037

7 FEBBRAIO

• SHIATSU

Lo Shiatsu (指圧? da shi = dito e atsu = pressione), è una tecnica manuale basata principalmente sulle pressioni portate con i pollici, le dita, i palmi delle mani.

Questo permette, contattando il suo livello energetico più profondo e quindi tutti gli aspetti della sua realtà, di risvegliare nel ricevente ("ukè" = colui che riceve con rispetto) la sua forza di autoguarigione. Nella medicina tradizionale cinese (MTC) psiche e soma non sono mai stati divisi e questo rappresenta una delle fondamentali differenze con la medicina occidentale.

Lo shiatsu consiste nel premere con il palmo delle mani, con il pollice, il gomito e a volte anche con le ginocchia, lungo le “linee di flusso dell’energia”, ovvero i canali sulla superficie del corpo in cui, secondo la medicina orientale, scorre l’energia vitale. Con questo massaggio è possibile riequilibrare la “circolazione energetica” sia in superficie sia in profondità. Questa terapia è quindi indicata in presenza di dolori muscolari e articolari, disturbi digestivi, cefalee, dolori mestruali e in generale nelle patologie da stress.

• FIORI DI BACH

Le essenze dei fiori di Bach sono estratti vegetali che hanno un'influenza positiva su sbalzi d'umore e squilibri emotivi come la paura, l'ansia, il disagio, la mancanza di fiducia in se stessi, lo stress e le preoccupazioni. Il nome deriva dal dott. Edward Bach (1886 - 1936) che ha scoperto questo metodo di guarigione all'inizio del secolo scorso. Per più di 70 anni le essenze dei Fiori di Bach si sono dimostrate utili per i bambini così come per gli adulti per tutti i tipi di problemi emotivi: problemi di sonno, paura del fallimento, paura degli esami, deficit di attenzione, tristezza, sensi di colpa, problemi di concentrazione. Questi sono tutti esempi

in cui le essenze dei Fiori di Bach sono stati utilizzati e con successo e buoni risultati.

14 FEBBRAIO

• REIKI

Reiki è un sistema di guarigione bio-energetico strutturato su 3 livelli. La parola Reiki è la traduzione di un ideogramma giapponese che indica l’energia vitale universale, di cui REI è

l’aspetto universale e KI la sua manifestazione in ogni organismo vivente. Il Reiki dunque è un metodo di guarigione naturale, olistico, che apporta benessere e vitalità alla persona intesa nel suo complesso formato da struttura fisica, vissuto emozionale ed essenza spirituale. Esso è basato sull’utilizzo dell’energia universale e attuato mediante una tecnica di manipolazione bioenergetica. Il trattamento Reiki arreca alla persona trattata un grande senso di tranquillità e di rilassamento, è in grado si alleviare dolori fisici e di coadiuvare la medicina tradizionale nella cura di diverse patologie. Il Reiki inoltre rappresenta un prezioso antidoto per risolvere lo stress e l’ansia, facilita le relazioni interpersonali e aiuta a comprendere e conoscere meglio se stessi e gli altri. Attraverso l’imposizione delle mani l’operatore trasmette nei punti del corpo che ritiene opportuno trattare, l’Energia secondo alcune scuole toccandoli direttamente, secondo altre scuole mantenendosi a qualche cm di distanza da essi, al livello dell’Aura (campo energetico che circonda il corpo fisico). Le

sensazioni che il cliente prova possono essere sia di carattere fisico (caldo, freddo, leggerezza o pesantezza in quel determinato punto) o emotivo (emozioni, ricordi che emergono, tranquillità, sonno ecc…). La seduta di reiki dura mediamente tra i 60 e i 90 minuti, ma in alcuni casi sono previste sedute di riequilibrio veloci di 15 minuti.

• TMO

Il massaggio olistico è un tipo di trattamento che prende in considerazione la persona in modo completo, nella sua interezza, da qui il nome “olistico”, che deriva dal greco “olos”, “tutto intero”. Questa tecnica, nata negli Stati Uniti negli anni ’70, agisce a livello fisico, mentale, spirituale ed emozionale. Il massaggio olistico si basa sulla comunicazione tra paziente ed operatore olistico. L'obiettivo è il benessere psicofisico complessivo della persona. Dal punto di vista fisico sono numerosi i benefici del massaggio olistico: rilassa i muscoli contratti, stimola la circolazione, migliora la mobilità articolare e quindi la postura e i fasci nervosi; aspetti, questi, che migliorano sensibilmente la qualità del sonno riducendo i dolori alla schiena. I trattamenti olistici hanno anche benefici estetici: rendono la pelle più morbida e tonica, sciolgono gli accumuli adiposi e aiutano a combattere la cellulite.

A livello emotivo e psicologico, il massaggio migliora l’umore, la conoscenza di se stessi e l’autostima

21 FEBBRAIO

• RIFLESSOLOGIA

La riflessologia è una terapia olistica, basata quindi sul principio generale che ogni aspetto della vita dell'individuo influirebbe sul benessere e sulla salute della persona, e ha l'intento di operare un "riequilibrio dell'intero organismo al fine di stimolarne le capacità di autoguarigione" (il riferimento è al sistema immunitario). In quanto terapia non convenzionale, la Riflessologia può avere una duplice applicazione: può essere utilizzata in alternativa o come supporto alle terapie mediche convenzionali. Va tuttavia sottolineato che in genere si consiglia di diffidare di chi propone la Riflessologia Plantare come alternativa alla medicina convenzionale, e per questo ad oggi i terapeuti preferiscono riferirsi ad essa con l'appellativo di terapia (o medicina) complementare e non alternativa. Va sottolineato infatti che il riflessologo non è un medico, e quindi non cura, e non fa diagnosi. Soprattutto non intende interferire con le terapie o con i pareri medici convenzionali, sostenendo il suo ruolo di professionista nell'affiancarsi e non sostituirsi alla medicina convenzionale. La Riflessologia Plantare non è quindi una tecnica sovrapponibile alle metodologie sanitarie riconosciute dalla legislazione italiana né sostituisce eventuali terapie mediche. 

• COUNSELING

Il Counselling, o Counseling, nasce come vera e propria figura professionale negli Stati Uniti intorno agli anni ’20, come risposta a tutti coloro che, pur svolgendo un lavoro richiedente una buona conoscenza della personalità umana, non erano né psicologi né psicoterapeuti. Approda in Europa negli anni ‘30, attraverso la Gran Bretagna, sia come servizio di orientamento pedagogico che come strumento di supporto nei servizi sociali e nel volontariato. In Italia per arrivare a una specifica definizione di competenza dobbiamo attendere gli anni ’80. 

28 FEBBRAIO

• LIFE COCHING

Come lavora un Life Coach?

Il Coach è un facilitatore del potere decisionale egli non critica né giudica.

Crea le motivazioni e aiuta il coachee a prendere consapevolezza. In questo modo incentiva il cambiamento e il rinnovamento aumentando l’autostima. Il Life Coach attraverso delle domande potenti e di qualità mette in moto un flusso di energia che spinge il coachee ad attingere alle proprie risorse e trovare le giuste strategie per raggiungere i propri obiettivi. In questo modo il Coachee avrà il supporto del Coach per affrontare le sfide che la vita gli pone dinanzi. Oggi grazie agli ottimi risultati raggiunti attraverso il Coaching possiamo considerarlo una delle metodiche di auto aiuto più in auge.

• KINESIOLOGIA 

La riflessologia è una terapia olistica, basata quindi sul principio generale che ogni aspetto della vita dell'individuo influirebbe sul benessere e sulla salute della persona, e ha l'intento di operare un "riequilibrio dell'intero organismo al fine di stimolarne le capacità di autoguarigione" (il riferimento è al sistema immunitario). In quanto terapia non convenzionale, la Riflessologia può avere una duplice applicazione: può essere utilizzata in alternativa o come supporto alle terapie mediche convenzionali. Va tuttavia sottolineato che in genere si consiglia di diffidare di chi propone la Riflessologia Plantare come alternativa alla medicina convenzionale, e per questo ad oggi i terapeuti preferiscono riferirsi ad essa con l'appellativo di terapia (o medicina) complementare e non alternativa. Va sottolineato infatti che il riflessologo non è un medico, e quindi non cura, e non fa diagnosi. Soprattutto non intende interferire con le terapie o con i pareri medici convenzionali, sostenendo il suo ruolo di professionista nell'affiancarsi e non sostituirsi alla medicina convenzionale. La Riflessologia Plantare non è quindi una tecnica sovrapponibile alle metodologie sanitarie riconosciute dalla legislazione italiana né sostituisce eventuali terapie mediche.

Scarica la brochure informativa

Scarica il calendario dei Giovedì Olistici

 

#ACTFORPEOPLE

Altre notizie

#JustAsk

Rispondiamo
entro un'ora
sulla nostra pagina Facebook

Fai la tua domanda
Orari d'apertura

Telefono: +39 0823 696037
> Contattaci

Top